So che sorriderai…

Mi persi nelle tue braccia
in una sera estiva.
Dietro veli d’incertezza
per le nostre diffidenze
e apparenti differenze,
la mano cercata
carezzata sul dorso
stretta tra le tue
mentre gli sguardi mutavano
d’intensità e significato
fu sorpresa e fremito.
Un fiume di parole
scomparve bruscamente
sostituito da un silenzio
intriso di desiderio
nascente come la smania
di lasciare quel locale
che pareva aver inteso
le nostre emozioni.
La sera divenne quindi
gelosamente nostra
l’oscurità una discreta amica
che si voltò quando ci baciammo
e l’intimità in rapida ascesa
trasformò due amici in amanti.
Parve un sogno all’alba
trovarci nello stesso letto
scomposti e stropicciati,
ma ritrovammo realtà
nella reciproca certezza
che non scivolammo in errore
e in alcuna sconvenienza.
Da allora sei continuo pensiero
so che sorriderai, ma tant’è
che persino quando cerco
un semplice sorso d’acqua
in realtà cerco te
pur se non sei più con me.

Daniela,Luglio 2016

estate540

Sotto la pioggia

Un’urto d’ ombrelli
e  pensieri muti
s’involano
dietro un “pardon”
un sorriso sdoppiato
e l’occhiata
per nulla furtiva
che tinge la pioggia
d’un rosa vivo.
Altre anime
si confondono,
il vento disordina
i miei capelli,
un gesto d’appresso
e accenniamo
un’altro sorriso.
Istanti colorati
d’inattesa allegria
si dilatano
nella stretta via,
e nel bigio cielo
ci immagino danzare
come in un musical
improvvisato,
tra gocce ritmate
che compongono
note divertenti
con suoni diversi.
Sta piovendo
nemmeno conosco
il tuo nome
nemmeno so
dove stai andando
nè dove andrò
nei prossimi istanti.
Daniela,aprile 2016

immagine di ©naru-naru3  from Deviantart

©naru-naru3

Ciack,si sogna

Son come scintille
nella notte
i lontani lampioni
oscurati
dagli infissi
semiaperti
nella quiete tiepida.
Il corpo adagiato
ormai slegato
da ogni catena mentale
del giorno concluso
si dissocia dalla mente,
ancor attiva
di ospitare in sogno
presenze cercate
o tratte a sorte
dall’inconcio
che mai si assopisce.
Anzi
spiega le ali
proprio ora
che le palpebre
scendono
e diventano schermo
su cui si proiettano
strani cortometraggi
talvolta a colori
senza titolo
nè sceneggiatura
dove registi attori
spettatori
si scambiano ruoli
in una recita
a uno o più tempi.
Biglietto singolo
vietato disturbare
sino alle luci
rosate del mattino
non ci si deve destare.

Daniela,aprile 2016

Artwork by Pavel  Pokidyshev

Renaissance-painting-by-Russian-artist-Pavel-Pokidyshev-11

Così la notte abbraccia il giorno

Con pigrizia affondata
tra tepore e morbidezze
che arrestano ogni pensiero
di interrompere il prezioso letargo,
assonnata e all’oscuro
del motivo del mio risveglio
avvolgo sul dito una ciocca
mentre idee vagheggiano
senza orientamento alcuno,
come sgraziate sonnambule
in una notte che si vuol protrarre
rubando ore al giorno.
Il caos mentale continua
e mi stordisce la mancanza
di una traccia nitida
degna d’attenzione,
nella penombra scruto l’ora
unita ai gradi esterni
scesi di gran passo sottozero.
Le palpebre richiudendosi
come richiamate all’ordine
da forza gravitazionale
a richiamare un sogno
più stimolante e gradito
han deciso che si riparte
per un nuovo viaggio a sopresa
senza bagagli e itinerari,
procedendo con qualunque mezzo
anarchicamente sognando
mentre notte e giorno
si abbracciano.
Daniela,gennaio 2016

Illustrazione di James R.Eads

James R.Eads-illustration

Quasi una filastrocca

Ad ali spiegate
su un bianco cavallo
tra verdi vallate
chiuse ad anello
esploro un mondo
divertente e magico,
nel sogno vagabondo
rimango in bilico
sulla groppa volante
tra un veloce decollo
e un volo radente
raggiungo il castello;
tra nuvole amiche
e vento a favore
come in favole antiche
sfreccio verso l’amore.
Daniela,novembre 2015

 

 

Angelo in rosa #acrostico

Apparve d’improvviso
nel cuore della notte un’angelo
grazia dolcezza serenità
emanava dal volto ignoto, e svanendo
lasciò scie di gigli dietro sè;
onde di profumo al risveglio nella stanza
immantinente mi fecero pensare
non può essere,è solo un sogno!
Riavvolsi l’onirica pellicola,ma
olfattivamente era ancora nell’aria
sentore floreale delicato…
Anche sul cuscino.

Daniela,novembre 2015