Joaquín Sorolla y Bastida (1863 – 1923)

“Odio le tenebre. Claude Monet ha detto una volta che la pittura in generale non ha avuto abbastanza luce in esse. Sono d’accordo con lui. Noi pittori, tuttavia, non siamo mai in grado di riprodurre la luce del sole come è realmente. Io posso solo avvicinarmi alla verità.” – Joaquin Sorolla

Tra i pittori spagnoli Joaquin Sorolla Y Bastida, nato a Valencia il 27 febbraio 1863 e morto a Cercedilla il 10 agosto 1923, è  il mio preferito per la magistrale padronanza della luce e dell’utilizzo del bianco che seppe lavorare come nessun altro (splendide infatti le sue marine con le dame dai lunghi abiti bianchi) e questa sua maestria lo portò ad essere già famosissimo in vita. Le sue opere si trovano in vari musei del mondo,ma la maggior parte delle sue opere,dipinti e disegni, sono conservate nella sua casa del 1910 dove abitò con la famiglia e poi divenuta museo. Si trova nel quartiere di Chamberi  a Madrid, e fu trasformata in museo per volontà della moglie Clotilde García del Castillo che nel 1925 nel testamento donò i beni allo Stato per fondare un museo in memoria del marito. Oltre alle opere del maestro si trovano gli oggetti d’arte che Sorolla raccolse durante la sua vita e che il figlio maschio Joaquín Sorolla García nel 1951 apportò alla collezione esistente.
Ulteriore ampliamento del museo avvenne per iniziativa dello Stato che nel 1982 acquistò altre opere.
Come si può ammirare già dal video che allego è un armonioso e bellissimo sito artistico in cui si ammirano anche pregiate ceramiche ,sculture,gioielli,fotografie antiche,mobili pregiati e tutta la corrispondenza di Joaquin Sorolla.
E ora lustratevi gli occhi 🙂

Annunci

Nestor Martin Fernandez de la Torre (1887-1938)

Las Palmas de Gran Canaria non è solo una meta turistica amena ma è la terra che ha dato i natali a Nestor Martin Fernandez de la Torre (1887-1938) un pittore simbolista che ha rappresentato una visione mitologicizzata del suo mondo isolano ispirato ai classici.
La prima formazione è avvenuta a Las Palmas,nel 1899 il pittore catalano Eliseu Meifrén Y Roig lo accolse nel suo studio poi nel 1902 si trasferì a Madrid dove entrò a far parte dello studio di Rafael Hidalgo De Caviedes e realizzò le sue prime copie al Museo Del Prado.Nel 1904 iniziò il suo peregrinare per l’Europa introducendosi negli ambienti artistici più all’avanguardia;a Bruxelles,Londra e Parigi venne a contatto con simbolisti e preraffaelliti .Attinse da queste influenze artistiche affinando ed arricchendo la sua produzione pittorica che arrivò ad avere un prestigio mondiale.
Il suo studio passò da Barcellona a Madrid nel 1920 e con suo fratello,l’architetto Miguel, assunse incarico della ricostruzione del Teatro Perez Galdos tra il 1925 e il 1928,anno in cui disegnò anche la testata di El Pais,periodico (nato proprio in quell’anno)
Conservò il suo studio a Parigi fino al 1933 poi dopo aver accettato i lavori di
decorazione del Casinò di Santa Cruz di Tenerife decise di tornare definitivamente a Gran Canaria nel 1934.
Morì prematuramente a soli 51 anni lasciando incompiuti i suoi lavori su Poema della Terra dell’Acqua e del Fuoco.
Per interessare i turisti alla cultura e all’arte di Gran Canaria fu proprio il fratello Miguel che si incaricò di progettare il Museo Nestor nel 1956.
So che sono di parte poichè amo particolarmente la pittura simbolista,ma son certa che esprimo un parere condivisibile dicendo le sue sono opere grandiose. Qui di seguito alcuni suoi lavori.

nestor-b

nestor-1427453403000k

nestor-martin-fernandez-de-la-torreadagio-1903

poema-del-atlantico-3

nestor-martin-fernandez-de-la-torre-1887-1938

nestor-martin-fernandez-de-la-torre