Lettura notturna

Varcato il titolo arcano
che ben poco rivela
mi inoltro fra righe
di un viaggio a sorpresa
condotta in epoche
e luoghi lontani
situazioni inconsuete
tra umanità sconosciuta
nomi che poco a poco
mostrano il volto
per empatia ne assorbo
gioie dolori passioni
meraviglie timori,
non divoro le pagine
mi piace gustare
il divenire descritto
capirlo incarnarlo.
Vorrei resistere
alla stanchezza
che preme sugli occhi
ma ripongo a me vicina
la valigia di carta
col segnalibro infilato
come prepagato biglietto
per la prossima tappa
con cui proseguirò
spero domani.
Ed ora prende il via
l’onirico viaggio.

Daniela,2016

 

Annunci

Melodie vagabonde

Non dà voce a storie
nè a personali traversìe,
siede or qua or là
con una tastiera vagabonda
sua leale voce amica.

Volto rude,sguardo burbero
non si sa da dove viene
nè il suo domani quale sarà,
inquilino delle strade
in cui spezza frenesie.

Tra la folla indifferente
un cenno di consenso,qualche moneta,
finchè stanco di stanziare
trasferisce melodie
in altro borgo, e così via.

Riprendendo a pigiar tasti
accenna una smorfia malcelata;
quanta strada in quelle suole,
a loro spetta raccontare
la sua storia,il suo pensiero…

Daniela,2015

Photo by Michal Koralewski

Michal Koralewski

Leggo e mi emoziono…

La lettura è un toccasana
distrae da personali monotonie
porta oltre i propri confini
fa sognare,immaginare,
tiene compagnia in un mistico silenzio
carico di riflessioni e viaggi della mente
ci spinge ad interagire inciositi
coi protagonisti delle storie.
Senza limiti di tempo di spazio
come in una macchina del tempo
attraversiamo le loro storie
avvincenti,eccitanti,
tristi o gioiose
di profondo pathos che ci avvolge,
ne diventiamo schiavi
fino all’ultimo rigo.
E quasi di sorpresa
dopo diverso tempo
riprendiamo il libro dallo scaffale
e ci tuffiamo nuovamente
in quella storia così toccante
per rinnovarne le insite emozioni
o cercare altre chiavi di lettura
che ci erano sfuggite.
Le emozioni sono infinite.
Daniela 2015