Ekfrasis 19.07

Ho visto un nido volare
con issata una piccola vela
di semplice timida foglia,
vigorosa e ricurva
su giunco impettito,
e districato dai rami
di un tiglio malato,
si è alzato una sera
con la cova intera;
il vento gentile,
che  accompagnava
l’ insolito viaggio,
da guardiano servile
ha conservato sì fioca
nel cielo la spinta
per pilotare con cura
il dolce atterraggio
a quelle vite future
di fine piumaggio.

Daniela Cerrato, 2017

Art by David Bond

by David Bond UN VENTO FAVOREVOLE

Annunci

A ciascuno il suo volo

Il buon Icaro tentò la grande impresa
e dopo il salto nel vuoto ad ala tesa
assaporò l’ebbrezza che si sciolse
quando al sole posticce ali volse.
Mai ci sarà con te competizione,
tu voli veramente, io resto in sospensione,
solo su ferrosi mezzi ti oltrepasso in quota
ma ad essere obiettiva, si sa, la cosa è nota,
tu sei nato uccello e di piume sei coperto
i miei voli son pindarici, pur se a cielo aperto.

– Daniela Cerrato, 2017

Volo (2)

Versi liberi

Sei nelle capocchie dei teneri germogli
che bucano e smuovono la terra scura,
nel volo sparso di mongolfiere e aquiloni,
sei nel vagito di un cucciolo cui la vita
ha dato il suo primo schiaffo per natura,
diventi melodia muta in un’opera d’arte
e tenerezza d’abbraccio tra un clochard e
il suo cane, cetra del cuore che canta
il supplizio di sofferenza e amore;
sei nei ricordi che non ci lasceranno
perchè al sicuro nel nostro cassetto.
Colmi le insonnie e i lassi di tempo
altrimenti insipidi, vuoti le tasche
dei nostri sogni e li sperperi al vento,
tu sei il volo di un animo insofferente,
che vorrebbe fuggire ma di restare acconsente.
Tutto questo sei tu, inossidabile poesia
e con minima dose di vergognosa superbia
vorrei che tu fossi sempre un po’anche mia.

Daniela Cerrato, 2017

Di rosea grazia

Sbavature d’azzurro tra il plumbeo
aprono a una possibile tregua
tra le bizze primaverili,
gocciolano ancora i rami fradici
dopo le profuse gocce argentee,
il fotogramma si movimenta
col volo intimidito di un merlo
che atterra su una pozza d’acqua.
Sotto i pruni ornamentali
un manto di petali al suolo
racconta di un vento dispettoso
il cui soffio ha scompigliato
la chioma fitta, che ora a terra
è tappeto di rosea grazia
che neppure l’idea calpesta.

Daniela Cerrato, 2017

Nella foto: Jung Ho Yeon by Shin Seon Hye

Jung Ho Yeon by Shin Seon Hye.jpg

Il gatto e la vespa

Dorme in veranda un micio nero
l’ape giuliva ronza  in giardino
e incurante del peloso guerriero
piroetta alla ricerca di fiori
ma il gatto si desta, le si fa vicino
si rizza sulle zampe posteriori
l’osserva, l’insegue e con rapido scatto
prova a catturarla non sapendo
che seppur preda come mosca o ratto
il piccolo insetto che va cacciando
nasconde insidie a sua insaputa;
destino impone che l’una s’involi
e l’altro che di continuo la scruta
rinunci ai guai e con altro si consoli.

Daniela Cerrato, 2017

Art by Muramasa Kudo

Muramasa Kudo, Cat and Wasp, Gold Leaf & acrylic on canvas

Osservando le rondini

Traiettorie alate
in percorsi incrociati
si perdono all’orizzonte
solcando un’azzurro impreciso
di sfumature intriso
sì che idealmente appaiono
linee immaginarie
tracciate nell’aria
attinte da infiniti colori
pur dall’intintura
di rossi e di verdi
scuri e men scuri
di fronde imponenti
e coppi di villani muri
soste obbligate, cercate
dalle rondini erranti
alla ricerca di lidi
di paesi ospitanti.

Daniela Cerrato,2017

________  Giacomo Balla,Rondini 1913 _________

giacomo-ballarondini-1913

Giusto per provare

Vorrei le ali
giusto per provare
l’ebbrezza leggera
che prova una falena
a girovagare per natura
sospinta dal vento
senza alcuna premura
nè minima afflizione
nel vuoto tremolare
e decisa la direzione
poco importa se men corta
seguire saggiamente
l’istinto che mi porta
a posarmi finalmente
sull’amata spalla
che si prende cura
di una fragile farfalla
Daniela Cerrato,2017

Odilon Redon “Evocation of Butterflies”

evocation-of-butterflies